Cerca

PROGETTO SCIENZE

Neve e freddo cominciano a estendersi sulla Siberia, si mette in moto la fabbrica del gelo

Italian Weather

Come ampiamente previsto nei giorni scorsi, sulle vaste lande della Siberia centro-orientale si è depositata la prima neve fresca di stagione, che resterà presso il suolo per tutta la prossima stagione invernale, fino al mese di maggio della ventura primavera. Tutto merito dell’affondo, verso latitudini più meridionali, dell’ampia circolazione depressionaria, a carattere gelido, collegata al “lobo siberiano” del vortice polare. Questa vasta circolazione ciclonica, a carattere freddo, ha dispensato freddo e nevicate diffuse su vaste regioni siberiane, dal Bajkal all’est jacuziano. Il previsto abbassamento di latitudine di questa profonda depressione artica, con minimi di geopotenziali estremamente bassi alla superficie di 500 hpa, ha favorito l’avvento delle prime vere nevicate diffuse sul territorio siberiano centro-orientale, associate al passaggio di diversi sistemi frontali nei bassi strati. La neve, in questi ultimi giorni, ha imbiancato una larga fetta dell’area siberiana. Parte della taiga si è colorata di bianco, un bianco brillante, luccicante, che…

View original post 688 altre parole

Annunci

I terremoti del ‘900: la sequenza sismica in Umbria-Marche del 1997 — INGVterremoti

Il 26 settembre 1997 due eventi sismici di magnitudo Mw 5.7 e 6.0 colpirono l’area di Colfiorito (al confine tra Umbria e Marche) a distanza di nove ore l’uno dall’altro (alle 2:33 e alle 11:40 ore italiane). La sequenza sismica... Continue Reading →

L’ITF RECEDE FINALMENTE ANCHE AD OVEST. POSSIBILE SVOLTA STAGIONALE

Diamo conto, come al solito, della traduzione italiana del resoconto decadale dell'ITF. Dal primo al 10 ottobre, l’ITF ha continuato ad arretrare verso l’equatore ed esso è stato localizzato ovunque a sud della posizione climatologica. La porzione media occidentale dell’ITF... Continue Reading →

“Ophelia” comincia a spazzare l’Irlanda, raffiche di 165 km/h a Dooneen Pier

Italian Weather

Dalla scorsa notte con la risalita dall’Atlantico portoghese di “Ophelia”, ormai in veste di profondissimo ciclone extratropicale, le prime burrasche da SE e S-SE hanno flagellato le coste meridionali irlandesi, con venti davvero violenti che in alcune località hanno raggiunto picchi di oltre 130-140 km/h. Proprio in queste ore, con l’approssimarsi del profondissimo minimo barico legato ad “Ophelia”, un sorprendente quanto molto ristretto groviglio di isobare sta cominciando a chiudersi sopra l’Irlanda, generando venti davvero violenti che sulle coste più meridionali e sulla parte sud del mar d’Irlanda (effetto “Channelling”) potranno toccare picchi di 140-150 km/h. Venti furiosi in grado di sradicare alberi (molti ancora in foglie), abbattere pali, provocare estesi black out e danneggiare i tetti di molte abitazioni. Soprattutto nell’area fra le città di Cork e Waterford, che sarà quella maggiormente esposta ai venti più violenti in risalita da Sud e S-SO.

PPVG89Probabilmente lungo i…

View original post 391 altre parole

L’alta pressione tentennerà, ma non mollerà la presa facilmente!

Meteo Giovanni Micalizzi

inizio3dec0tt2017

Il maestoso e forte anticiclone spezza Autunno è nella sua massima espressione nel bacino centrale del Mediterraneo, con esso le temperature sono molto miti per il periodo su molte nostre Regioni.

Il quadro meteo è destinato a non subire variazioni nel brevissimo termine, mentre ad inizio 3^decade secondo i modelli europei (Ecmwf-Ukmo), potrebbe aprirsi momentaneamente la via atlantica.

Ma il tutto sarebbe da confermare e soprattutto relegato velocemente ad alcune zone specialmente occidentali, mentre molte altre aree del Paese rimarrebbero a secco.

Ottobre continuerebbe a seguire una via secca e anticiclonica per altri giorni, con poche possibilità, in media, di precipitazioni estese e organizzate.

Esse di fatti latiterebbero e con un anticiclone che difficilmente lascerebbe completamente la scena,  con un  mese che sarà destinato per molti a proseguire e forse finire molto al disotto della media pluviometrica.

View original post

​IL TRATTAMENTO MICRONATURALE DELL’ ANTRACNOSI DEL FAGIOLO — Benvenuti sul sito delle News dell’Osservatorio Raffaelli fondato nel 1883 a Bargone di Casarza Ligure (Genova)

Originally posted on AGRICOLTURA MICRONATURALE®: TECNICHE INNOVATIVE PER LA COLTIVAZIONE E DIFESA DELLE PIANTE, L'APICOLTURA E IL RISANAMENTO AMBIENTALE: Colpisce tutti gli organi della pianta e si manifesta con macchie incavate, circolari o allungate, di colore marrone scuro. Sulle foglie... Continue Reading →

​IL TRATTAMENTO MICRONATURALE DEGLI ELATERIDI — Benvenuti sul sito delle News dell’Osservatorio Raffaelli fondato nel 1883 a Bargone di Casarza Ligure (Genova)

Originally posted on AGRICOLTURA MICRONATURALE®: TECNICHE INNOVATIVE PER LA COLTIVAZIONE E DIFESA DELLE PIANTE, L'APICOLTURA E IL RISANAMENTO AMBIENTALE: I danni sono causati da larve di forma cilindrica, gli adulti avendo abitudini notturne sono poco visibili. Danneggiano i tuberi scavando... Continue Reading →

“Ophelia” sta per avviare l’”extratropical transition”, Irlanda in allerta per l’arrivo di venti violenti e grosse mareggiate — Italian Weather

Dopo essersi avvicinata alle Azzorre, rafforzandosi fino alla 3^ categoria della scala Saffir-Simpson, e passando alla storia come l’uragano più potente mai osservato così ad est sull’oceano Atlantico, “Ophelia” nella giornata odierna ha raggiunto l’Atlantico portoghese, mantenendo, seppur ancora per... Continue Reading →

Un arcobaleno fantasma strega il cielo di Monhegan — SiViaggia

Fonte: Instagram/Credit Antonio_Awta Forse poteva aspettare qualche giorno, per rendere il 31 ottobre, ovvero Halloween, ancora più spettrale e allo stesso tempo originale: stiamo parlando del misterioso e rarissimo arcobaleno fantasma, apparso di recente nei cieli che dominano l’isola americana... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑