metz20160929_000026400

Salve amici. Questa carta, che allego in apertura dell’articolo, mostra le anomalie di temperatura previste per la settimana prossima. Possiamo vedere un’Italia quasi completamente colorata di azzurro. Merito o colpa di un elevazione dell’alta pressione delle Azzorre fin sulla Scandinavia che piloterà un nucleo di aria fredda sui Balcani e da qui fin sull’Italia. Come detto nel corso dei precedenti articoli, la nostra penisola si troverà al confine tra i massimi di pressione centrati sull’Iberia e il richiamo freddo confinato sulla ex Jugoslavia. Questa configurazione determinerà due effetti: il primo, termico, con condizioni di freddo fuori stagione su regioni adriatiche e sud e temperature man mano più miti spostandosi verso ovest/nord ovest, con le estreme regioni occidentali italiane (piemonte,Liguria, Valle D’Aosta) contraddistinte  da temperature nella media o addirittura leggermente al di sopra. Il secondo di natura igrometrica: la prossima settimana sarà secca su gran parte dell’ Italia, come possiamo vedere nell’immagine che allego qui di seguito.

merz20160929_000026400

dove possiamo notare valori precipitativi al di sotto della norma del periodo su quasi tutte le regioni italiane, a parte quelle del medio e basso adriatico, dove il richiamo delle correnti orientali porterà precipitazioni da stau che potrebbero essere anche nevose sopra i 1200 m. Insomma prossima settimana di gra sole e temperature frizzanti su gran parte dell’Italia con instabilità diffusa solo al sud e adriatiche.

Annunci