Avevamo preannunciato nello scorso articolo di previsione stratosferica che il primo affondo in pieno atlantico del VP avrebbe determinato per l’Italia un lungo periodo di correnti mediamente scroccali. Non possiamo che confermare questa tendenza sottolineando come questo afflusso determinerà nel corso della prima parte della settimana un coriaceo fronte stazionario che interesserà il nord ovest con pesanti quantitativi di pioggia in pianura e nevicate abbondanti in quota. Vediamo nello specifico quello che ci aspetta con le carte del tempo del sito http://www.metoffice.uk

Ancora più eloquenti delle mappe sono gli accumuli di pioggia previsti per il nostro nord ovest italiano per i prossimi giorni.

Concludiamo l’articolo con la previsione della protezione civile per la giornata di martedì. Quella più difficile per le nostre regioni nord-occidentali.

22112016_dopodomani_d0

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria di Ponente, Lombardia occidentale e settentrionale, con quantitativi cumulati moderati, fino ad elevati su Piemonte settentrionale e appenninico, Lombardia nord-occidentale e Liguria di Ponente;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante, resto della Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia-Romagna occidentale, Toscana occidentale, Sardegna orientale, Sicilia nord-orientale e settori ionici di Calabria, Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti sud-orientali su Liguria e Sardegna e localmente lungo le coste toscane.
Mari: molto mossi il Mar Ligure, il Tirreno occidentale e il Mare e il Canale di Sardegna.

Annunci