Come previsto, questa mattina le precipitazioni attivate dal minimo sul medio Tirreno, ancora praticamente stazionario sul posto, si sono concentrate sul centro sud nevose a quote medie. Come previsto il richiamo di aria fredda su Romagna, Marche ed Abruzzo ha determinato nevicate con accumuli oltre i 300 m, nevicate che hanno interessato anche il bolognese. 

Visibile il minimo di pressione molto largo praticamente sulla Sardegna, con gli ammassi nuvolosi ruotare attorno ad esso in senso antiorario.

Ora, il minimo di pressione dovrebbe traslare verso est per poi risalire leggermente domani. Sarà, come dicevamo ieri, l’entità di questa risalita a determinare le possibili nevicate su Marche ed Emilia. Secondo le ultime elaborazioni del modello americano GFS. Questa dovrebbe essere la situazione domani notte.

Minimo di pressione molto largo che ingloba nella curvatura ciclonica anche l’EMILIA. POSSIBILE FORTE MALTEMPO.

Se dovesse essere confermata questa dinamica possibili pesanti nevicate tra domani notte e la giornata di martedì tra: Marche interne, dai 200m in su, Romagna interna anche in pianura ed Emilia tutta. Questi gli accumuli previsti per le 24 ore dai LAMMA di questa sera.

Dai 20 cm al mezzo metro tra Marche Emilia e Toscana appenninica.

Evidente che per quanto possano essere ritrattate queste previsioni a 36 ore, appare chiaro come si profili la più importante occasione dall’inizio dell’inverno per avere accumuli nevosi su queste zone. Monitoreremo la situazione domani. Seguiteci.

Annunci