Siamo qui a commentare una stagione primaverile del tutto anomala. Vediamone i motivi con le mappe che alleghiamo qui di seguito.

1ctan1.png

Nella prima mappa si può vedere facilmente come il mese appena trascorso si sia distinto in tutto il continente per le importanti anomalie positive che hanno raggiunto i loro massimi in Bielorussia con punte vicine ai +7°C rispetto alla media clino. Il caldo non ha risparmiato nemmeno le nostre regioni italiane dove sulla pianura padana sono state vicine ai +5°C. Situazione ancora più pesante dal punto di vista precipitativo.

1cpnp1.png

La siccità interessa particolarmente le regioni scandinave e la nostra penisola dove nel mese di marzo abbiamo diffusamente raggiunto valori preoccuopanti. In particolare: in pianura padana,mezzogiorno e Sicilia siamo ben al di sotto della metà delle precipitazioni che si attenderebbero per il mese di marzo. La siccità poi, soprattutto in Pianura Padana inizia a diventare pesante a causa della pregressa condizione invernale già diffusamente carente da questo punto di vista. wctan1.png

E l’anomalia calda continua, anche nell’ultima settimana pesanti anomalie calde su tutto il centronord. Siamo dunque vivendo una primavera rovente ed il futuro non sembra presentare significative variazioni sul tema.

 

chart.png

In questo grafico riferito alle previsioni delle temperature a 850 Hpa delle perturbazioni di GFS per i prossimi giorni a Bologna. Ampiamente superiori alle medie stagionali. Insomma la primavera 2017 sembra seguire un andamento anomalo dai risvolti tutti da decifrare per il prossimo futuro.

Annunci