Proponiamo l’ultima emissione di GFS per la giornata di venerdì, quando la prevista rimonta africana raggiungerà il suo apice e confrontiamola con le due ondate di caldo del mese di giugno che hanno determinato il maggior numero di record storici per il mese cioè le avvezioni del giugno 1982 e del 2007. Partiamo dalla previsione di GFS.GFSOPEU12_54_1.png

Evidente la circolazione libecciate in quota che determina ancora maltempo al nord e di converso una importante avvezione calda prefrontale al sud.

GFSOPEU12_54_2.png

Leggermente limate verso il basso le temperature previste con l’isoterma +25°C che irrompe solo sulle estreme regioni meridionali sulle quali confermiamo comunque temperature vicine o superiori ai 40°C. Vediamo ora il confronto con le avvezioni testé citate.

GIUGNO 1982NOAA_1_1982062600_1.gif

Interessantissima la configurazione barica generale, guardate come i venti in quota siano libecciata come oggi e come il nord subisca gli effetti instabili dell’avvezione atlantica che però affonda leggermente più a ovest rispetto ad oggi determinando di fatto un maggiore interessamento della nostra penisola. Vediamone dunque gli effetti di ciò:

NOAA_1_1982062600_2.gif

Una imperiosa avvezione calda che abbraccia l’intera penisola con i temporali limitati alle sole estreme regioni nord occidentali italiane, il resto dello stivale “boccheggia” con le estreme regioni meridionali sotto la +28°C a 500 Hpa. Gli effetti al suolo sono devastanti con record che resistono ancora oggi tra i quali ricordiamo:

Capo S. Lorenzo, RECORD ASSOLUTO NAZIONALE PER GIUGNO 26 GIUGNO +46,2°C

Reggio Calabria 26 giugno +42°C

Palermo  Punta Raisi 26 giugno +44°C

Trapani Birgi 26 giugno +43°C

Lamezia Terme S. Eufemia 26 giugno +40,2°C

Crotone Isola Capo Rizzuto 26 giugno +43°C

Catania Fontana Rossa 25-26 Giugno +45°C

Taranto Grottaglie 26 giugno +40,8°C

Brindisi Casale 26 giugno +43,4°C

Vediamo invece l’avvezione del GIUGNO 2007

NOAA_1_2007062500_1.gifConfigurazione quasi sovrapponibile a quella precedente, con centri di vorticità leggermente più a est rispetto a quelli del 1982 con i seguenti risultati:

NOAA_1_2007062600_2.gifL’irruzione colpisce in maniera netta il sud Italia con il settentrione quasi al di fuori l’avvezione calda grazie alla vicinanza dei centri di vortici atlantici. La +26°C a 850 Hpa abbraccia tutto il sud determinando alcuni record storici superiori a quelli del 1982.

Pantelleria 24 giugno  +42,6°C

Galatina 25 giugno +44°C

Foggia 25 giugno +44°C

Palermo Boccadifalco 25 giugno +44°C

Bari Palese 25 giugno +45,5°C

Insomma venerdì bollente al sud ma i record storici appaiono molto lontani.

Annunci