Meteo Giovanni Micalizzi

irma1

Stiamo seguendo le vicende del nuovo uragano “Irma” che attraverserà l’Oceano Atlantico, andando a prendere forza nelle caldissimi acquee caraibiche.

La zona che potrebbe attraversare, evidenziata nel precedente articolo, è simile anche nelle visioni odierne, anche se come ben sappiamo è praticamente impossibile prevederne l’esatto impatto a circa 180-200 ore di distanza circa.

Cosa sappiamo oggi di questo uragano?

Che esso rappresenta una minaccia, probabile ma non certa, stante come detto la sua imprevedibile variazione di rotta anche a poche ore di distanza, dove queste fortissime tempeste/uragani possono prendere vie diverse e non essere previste da nessuno modello globale.

Ipotesi pressione barometrica nel momento di picco: (882 mb/hpa);

Ipotesi stime pluviometriche riferite alla sua rotta (tra 300-700 mm).

Seguiremo passo passo le prossime mosse di questa nuova forte tempesta che dall’Oceano atlantico potrebbe creare nuove forti inondazioni e venti fortissimi qualora facesse landfall in aree…

View original post 175 altre parole

Annunci