Italian Weather

Dopo anni di studi e di ricerche finalmente l’importante studio condotto da un gruppo di ricercatori del CNR, riguardante il sistema di faglie attive presenti sul fondale dello Ionio, è stato pubblicato sulla rivista Nature Communications, una delle più prestigiose in ambito internazionale. In questo studio viene dimostrata l’esistenza di un sistema di spaccature profonde sotto il mar Ionio, una sorta di “finestra” che contribuisce a spiegare il lento ma progressivo allontanamento della Sicilia dalla Calabria e l’alto rischio di terremoti nella zona. “Le numerose campagne oceanografiche effettuate nella zona – spiega Alina Polonia, ricercatrice del CNRhanno permesso di scoprire un sistema di faglie diffuso non lontano dalle coste“. “Aver scoperto questo sistema di faglie in mare è un fattore positivo. Faglie a terra, infatti, farebbero senz’altro più danni. Si tratta di processi lenti e non catastrofici, che confermano i rischi geologici…

View original post 310 altre parole

Annunci