The Weather

Dopo un mese di dicembre particolarmente dinamico, caratterizzato da continui “scambi meridiani” e ondate di freddo che a più riprese hanno interessato pure il nostro paese, regalando pure delle nevicate fino a bassissima quota, il nuovo anno si apre all’insegna di un nuovo impianto circolatorio dominato dalle più miti correnti atlantiche. L’assetto della circolazione generale emisferica continua a rimanere invariato, presentando elevate velocità zonali sopra i 50° di latitudine nord, con ulteriori accelerazioni del flusso perturbato principale, fra l’Atlantico settentrionale e la Scandinavia. Questo tipo di assetto della circolazione atmosferica, purtroppo, continuerà ad inibire l’affondo di consistenti ondate di freddo verso le latitudini mediterranee. Senza un cambio di pattern atmosferico il freddo continuerà a faticare per raggiungere le basse latitudini, in seno a configurazioni di blocco capaci di “meridianizzare” la circolazione a tutte le quote della troposfera.

analyza (2)Analizzando le mappe che riproducono la superficie isobarica alle quote di 500 hpa…

View original post 661 altre parole

Annunci