L’ASE: Adriatic Snow Effect, è in piena azione sulle regioni adriatiche centro settentrionali con particolare riferimento alla Romagna, Emilia orientale e basso Veneto come visibile dall’ultima immagine del radar.

LAST_250.jpg

Visibili i classici “trenini” ammassi nuvolosi allungati determinati dalla condensazione del vapor d’acqua sotto l’effetto della entrata burrascosa del fronte siberiano sul nord-est. Questo fenomeno, celeberrimo e molto più vasto e dagli effetti più vistosi sui Grandi Laghi del Canada e degli USA, avviene spesso sulle regioni medio-basso adriatiche favorite dalle temperature marine più elevate, è decisamente più raro al nord a causa appunto delle temperature marine più basse e dei contrasti meno accesi. In queste ore stiamo osservando dunque un fenomeno non consueto a causa dell’afflusso gelido decisamente anomalo e dei contrasti conseguenti. Queste precipitazioni nevose continueranno anche nelle prossime ore come indica il modello ECMWF-12 che prevede neve ancora sull’Emilia orientale e la Romagna.

snow24hz2_web_2.png
Cumulata neve fino alle 6,00 di domani mattina. Fino a 10 cm sul bolognese, ravennate e cesenate.

 

Annunci