The Weather

Come previsto nelle settimane scorse, l’affondo del “lobo siberiano” del vortice polare sul bassopiano della Siberia occidentale ha incentivato un brusco raffreddamento di tutto il comparto siberiano centro-occidentale. Sulla Siberia centro-occidentale, finalmente, è tornato il vero gelo invernale, che ormai mancava da quasi due anni in questi luoghi. In queste ultime due settimane l’abbassamento di latitudine del “lobo siberiano”, con a seguito l’aria gelida di origine artica in esso contenuta, ha accelerato il processo di “raffreddamento pellicolare”, che proprio in questo periodo comincia a produrre le prime forti gelate sulle lande eurasiatiche, ormai ben innevate e ghiacciate. Difatti, durante il tardo autunno e il periodo invernale le sterminate pianure, gli altopiani e le immense steppe, tra la Siberia, il Kazakistan, la Mongolia e le altre ex Repubbliche Sovietiche dell‘Asia centrale, a nord del mar Caspio, sono interessate da un forte raffreddamento dello strato d’aria prossimo al suolo. Questo…

View original post 720 altre parole

Annunci