The Weather

Siamo ormai giunti al primo giorno di dicembre, e malgrado i vari intoppi, il processo di “raffreddamento pellicolare” delle innevate lande siberiane procede indisturbato. Nei giorni scorsi, in diverse località della Repubblica di Jacuzia, nell’estremo nord-est della Siberia, le temperature sono scivolate al di sotto del muro dei -45°C, facendo registrare i primi picchi assoluti di -46°C -47°C, anche a quote relativamente basse. Queste temperature cosi estremamente basse indicano che nei bassi sopra, sopra i territori della Siberia centro-orientale, si è già isolato un solido “cuscinetto di aria molto gelida” e pesante che stagnerà a lungo sopra i suoli ben innevati della Jacuzia, raffreddandosi ulteriormente a seguito anche del forte irraggiamento notturno che caratterizza l’inverno nelle gelide lande dell’Eurasia. Difatti il progressivo raffreddamento della massa d’aria gelida stagnante in prossima del suolo coperto di neve viene esacerbato non tanto dall’effetto “Albedo”, il quale entra di scena solo…

View original post 492 altre parole

Annunci