L’andamento delle anomalie di geopotenziale a 500 Hpa per l’autunno 2018 nelle nostre previsioni stagionali emesse a fine agosto 2018
L’andamento delle anomalie di geopotenziale a 500 Hpa rilevate durante l’autunno 2018

Iniziamo questo articolo con il confronto tra le nostre previsioni stagionali emesse a fine agosto e le risultanze rilevate nella realtà. E’ sempre difficoltoso realizzare un prodotto climatico almeno decente, sappiamo quanto sia difficile fare previsioni a lungo termine, tante le variabili che possono rendere carta straccia linee di tendenza fatte con mesi d’anticipo, fatte queste premesse possiamo senza dubbio ritenere più che soddisfacenti le nostre previsioni rispetto alla realtà osservata. Nello specifico ottime le previsioni per buona parte dell’Europa contraddistinta da una potente anomalia positiva dei geopotenziali da noi prevista nel mese di agosto con le depressioni atlantiche relegate su Gran Bretagna e Mediterraneo centro-occidentale. Nello specifico va detta una imprecisione nell’invadenza, da noi prevista molto maggiore, delle depressioni atlantiche in Europa e sull’Italia.

Le nostre previsioni sulle anomalie precipitative per l’autunno 2018

Autunno 2018 dal punto di vista precipitato

Decisamente superiori alle nostre previsioni, invece, le precipitazioni sul Mediterraneo che confermano un autunno decisamente alluvionale, soprattutto in Spagna e Tirreno italiano, a causa probabilmente dei forti contrasti che si sono venuti a creare tra le fresche correnti che aggiravano l’alta pressione sull’Europa centro-settentrionale e il caldi mari del Mediterraneo centro-orientale.


Si confermano infine, a grandi linee, le anomalie da noi previste per l’autunno 2018 che comunque si conferma caldo su quasi tutta l’Europa con anomalie positive comprese tra i +0,5°C e i +3°C della Finlandia.

Concludiamo con le risultanze del mese appena concluso.

Vortice polare in grande difficoltà nel mese di novembre
Anticiclone scandinavo grande protagonista del mese appena passato.


Le nostre previsioni per novembre confermano la realtà delle rilevazioni con un forte anticiclone scandinavo visto leggermente più a nord.


Anche le previsioni per il continente europeo sono state confermate nella realtà.


Concludiamo l’articolo con le temperature e le anomalie precipitative per il mese appena passato.


Anomalie calde su quasi tutta l’Europa con picchi sulla Finlandia.


Italia centro-meridionale con surplus pluviometrici.

Le nostre previsioni sulle anomalie termiche per il mese di novembre pienamente confermate.

Sottostimate invece le precipitazioni per il sud Italia.

Annunci