Uno degli interrogativi che ci si era posti quando, ormai dieci giorni fa, quando individuammo lo straordinario stratwarming (il secondo per intensità nella storia di dicembre a 10 HPa) fu se esso si sarebbe propagato verso il basso determinando la classica formazione dell’alta pressione polare capace di destabilizzare il VP. Bene, oggi possiamo dirlo: la propagazione è avvenuta e probabilmente durerà a lungo. Vediamo il perchè con le carte seguenti.

Ecco il riscaldamento partito dieci giorni fa raggiungere i 100 Hpa, il confine con la troposfera, evidentissima la vasta zona “rossa” tra il Canada e la Russia. Ed ecco i suoi effetti palesarsi per la prima volta anche nelle carte reali, quelle dei GM che proponiamo qui di seguito.

La zona cerchiata mostra in maniera plastica la formazione proprio in queste ore dell’alta pressione polare che nei prossimi giorni destabilizzerà il vortice polare determinando al momento una bilobazione con direttrice Russia-Canada, sfavorevole all’avvento di condizioni di freddo continentale sull’Europa centrale, ma, e qui sta la notizia, se guardiamo la prossima carta troviamo che l’anomalia calda a 100 Hpa appare permanere anche per i prossimi 10 giorni.

Ancora, quasi inalterata la anomalia calda sulle Aleutine tra dieci giorni e di conseguenza sarà ancora presente una imponente alta polare proprio in quella zona, non a caso vista da entrambi i principali modelli a dieci giorni.

Incredibile l’allineamento dei due modelli nel vedere l’alta pressione polare tra Groenlandia e Alaska. Cosa significa ciò? Semplice: vortice polare disassato e instabile con possibili risvolti gelidi per l’Europa almeno fino a fine mese. Occorrerà monitorare quotidianamente la situazione perchè potrebbero delinearsi cambi repentini di pattern con le masse d’aria continentale asiatiche pesanti e stagnanti in grado facilmente di retrogredire verso l’Europa centrale. Non facciamo e non faremo previsioni oltre le 72 ore, esse non sarebbero affidabili, situazione intrigante, inverno del tutto imprevedibile da oggi in poi.

Annunci