The Weather

Dopo la temporanea pausa anticiclonica di questa settimana già entro la seconda decade di febbraio l’Italia, o meglio una parte di essa, potrebbe essere inglobata da una nuova irruzione abbastanza fredda, in sfondamento dall’Europa carpatico-danubiana. Ancora è troppo presto per poter sciogliere la prognosi, ma sembra probabile l’avanzamento verso ovest di questa estesa circolazione di masse d’aria piuttosto fredde, d’estrazione continentale, favorendo così un coinvolgimento diretto o parziale del bacino centrale del mar Mediterraneo. Il nodo da sciogliere riguarda proprio il comportamento dell’anticiclone delle Azzorre che potrebbe distendere i propri elementi più settentrionali fin verso la Scandinavia ed il mar di Norvegia, grazie ad una pulsazione dinamica indotta da una grande onda risonante, nell’alta troposfera.

z500_126Tale ondulazione anticiclonica in alta quota, a seguito di un aumento dei valori di geopotenziale sull’Europa centro-orientale e la Scandinavia, riuscirà a prolungarsi dal vicino Atlantico fino al mar di Norvegia, ergendo cosi una struttura…

View original post 337 altre parole

Annunci