The Weather

Oltre ai fronti freddi e ai fronti caldi e occlusi classico, esistono pure i cosiddetti “pseudo fronti”. A differenza dei fronti classici questa variante si identifica per una discontinuità termica nella bassa troposfera, dalla cui “baroclinicità” si generano dei moti ascendenti abbastanza limitati, a quote non superiori ai 2000-3000 metri. A loro volta, questi moti ascendenti vengono sovrastati da moti discendenti, prodotti dall’avvento di avvezioni calde o di vorticità in quota. Proprio per questo motivo, differentemente dai fronti classici, gli “pseudo fronti” vengono identificati come “fronti catabatici”. Un altro aspetto distintivo è l’assenza di un vero e proprio “Warm Conveyor Belt”, spesso sostituita da una ristretta avvezione calda pre-frontale generata dalla circolazione ageostrofica indotta dalla “baroclinicità” lungo la discontinuità termica.

analyza (3)Gli “pseudo fronti” rappresentano una caratteristica peculiare dell’area mediterranea. Nella scuola meteorologica sinottica dei paesi del Mediterraneo essi vengono classificati, a secondo della casistica, in; “pseudo fronte…

View original post 800 altre parole

Annunci