Attenzione, questa non è una previsione è una possibilità, come dicevamo nello scorso articolo, una importante avvezione fredda è prevista entrare sull’Italia la notte di sabato prossimo, questa irruzione dovrebbe, come detto determinare le condizioni per temporali di forte intensità e riversamento al suolo di ingenti masse di aria fredda, a causa degli elevati gradienti di temperatura tra le masse d’aria preesistenti e quelle in arrivo, qui di seguito mostriamo due interessanti mappe relative alle ore 06,00 di domenica 5 maggio.

Le due mappe si riferiscono alle temperature previste a 850 Hpa (1500 m) e 925 Hpa (circa 900 m) per la giornata di domenica mattina, come potete notare rileviamo una importante omeoterma verticale, con temperature sulla colonna d’aria che variano dai -3°C a 1500m ai 1-2°C a 900m su Emilia e Romagna , basta veramente poco perché durante le precipitazioni la colonna possa “sistemarsi” perfettamente per determinare precipitazioni nevose da Bologna verso est. Guardiamo infatti, a conclusione dell’articolo le mappe relative alle precipitazioni ed allo 0 termico previste per il periodo 03-06 della domenica 5 maggio.

Zero termico intorno ai 1000 metri e precipitazioni presenti dalle ore 03 alle ore 06. Evidente che man mano che ci sposta da Bologna verso est la situazione sarebbe più propizia per nevicate al suolo che sarebbero comunque presenti già dai 400-500m con una certa sicurezza. Insomma, situazione da monitorare per un evento che potrebbe veramente essere storico, non si hanno infatti notizie recenti di nevicate su Bologna e Romagna così tardive, arrivederci a sabato per le ultime notizie in merito.

Annunci